>

La Tisana del Cuore

Cerca

Vai ai contenuti

Una raccolta di piccole storie e gocce di consapevolezza,
"tisane" che scaldano il cuore.

Invito

Raccontare con la Danza...

"La danza è una canzone del corpo. Sia essa di gioia o di dolore"

Martha Graham




Le storie che la gente racconta sono un modo di amare.
Se venite a conoscenza di storie, amatele.
E imparate a distribuirle dove sono necessarie.
A volte una persona ha bisogno di un racconto più che del cibo,
per rimanere in vita.
Ecco perchè noi ci scambiamo queste storie e le conserviamo nella memoria.
Ecco come la gente si ama.



Barry Lopez



"Tu potrai avere ricchezze tangibili a palate,
scrigni colmi di gioielli e forzieri d'oro.
Più ricco di me non potrai mai essere;
Io conosco qualcuno che mi narra le storie."

Cynthia Pearl Maus



"A volte la nostra luce si smorza ma poi la fiamma viene ravvivata da un altro essere umano. Ciascuno di noi è debitore dei più profondi ringraziamenti a coloro che hanno riacceso questa luce."

Albert Schweitzer


"Le storie possono insegnare, correggere errori, illuminare il cuore e le tenebre, offrire riparo spirituale, favorire trasformazioni e guarire ferite."

Clarissa Pinkola Estes




Un Pensiero

Sii Gentile

Ci viene sempre chiesto
di comprendere l'altrui
punto di vista
non importa quanto sia
antiquato
stupido o
disgustoso.

Uno dovrebbe
guardare
agli errori degli altri
e alle loro vite sprecate
con
gentilezza,
specialmente se si tratta di
anziani.

Ma l'età è la somma
delle nostre azioni.
Sono invecchiati
malamente
perché hanno
vissuto
senza mettere mai a fuoco,
hanno rifiutato di
vedere.

Non è colpa loro?
Di chi è la colpa?
Mia?

A me si chiede di mascherare
il mio punto di vista
agli altri
per paura della loro
paura.

L'età non è un crimine
ma l'infamia
di un'esistenza
deliberatamente
sprecata
in mezzo a tante
esistenze
deliberatamente
sprecate lo è.

Charles Bukowski

Vuoi inserire un commento?
Vai allo "Spazio Aperto" del BLOG

Fiaba e Insegnamento
Quel che cerchiamo è la felicità

---------------------------------

---------------------------------

---------------------------------

Un percorso gratuito di meditazione nel web per favorire relax, benessere e spiritualità.
 

Vai al BLOG per vedere i PENSIERI delle settimane precedenti.
Clicca in alto a destra di questa pagina per accedere alla sezione
Winter Tales

---------------------------------

---------------------------------

---------------------------------







Il prato perfetto

Un uomo aveva deciso di curare il praticello davanti alla sua casetta, per farne un perfetto tappeto verde "all'inglese".
Dedicava al suo prato tutti i momenti liberi. Era quasi riuscito nel suo intento, quando, una primavera, scoprì che nel suo prato erano nati alcuni tarassachi, dai brillanti fiori gialli. Si precipitò a sradicarli. Ma il giorno dopo altri due fiori gialli spiccavano nel verde del prato. Comprò un veleno potente. Niente da fare.
Da quel momento la sua vita divenne una lotta contro i tenaci fiori gialli, che ad ogni primavera diventavano più numerosi. "Che posso ancora fare?", confidò scoraggiato alla moglie. "Perché non provi ad amarli?", gli rispose tranquilla la moglie. L'uomo ci provò.
Dopo un po', quei brillanti fiori gialli gli sembrarono un tocco d'artista nel verde smeraldo del suo prato.
Da allora vive felice.

Bruno Ferrero (da "Cerchi nell'acqua")


---------------------------------

---------------------------------

---------------------------------

Foto di Giovanni Garbo

Foto di Giovanni Garbo

Quando il racconto diventa immagine
poco è lasciato alla fantasia:
il percorso è guidato da giochi di luci e ombre,
quasi evanescenti chiaroscuri
che delineano i luoghi e i volti della nostra quotidianità.
Preziose testimonianze di circostanze e fatti
che altrimenti cadrebbero nell'oblio, ma carpite dal flusso continuo degli eventi,
si ergono ad icone
per non dimenticare
le nostre piccole e grandi storie.







Ho sentito il battito del tuo cuore


Ti ho trovato in tanti posti, Signore.
Ho sentito il battito del tuo cuore
nella quiete perfetta dei campi,
nel tabernacolo oscuro di una cattedrale vuota,
nell'unità di cuore e di mente
di un'assemblea di persone che ti amano.
Ti ho trovato nella gioia,
dove ti cerco e spesso ti trovo.


Ma sempre ti trovo nella sofferenza.
La sofferenza è come il rintocco della campana
che chiama la sposa di Dio alla preghiera.









Signore, ti ho trovato nella terribile grandezza
della sofferenza degli altri.
Ti ho visto nella sublime accettazione
e nell'inspiegabile gioia
di coloro la cui vita è tormentata dal dolore.

Ma non sono riuscita a trovarti
nei miei piccoli mali e nei miei banali dispiaceri.
Nella mia fatica
ho lasciato passare inutilmente
il dramma della tua passione redentrice,
e la vitalità gioiosa della tua Pasqua è soffocata
dal grigiore della mia autocommiserazione.

Signore io credo. Ma aiuta tu la mia fede.


Madre Teresa di Calcutta






La Verità

«Ritengo che la Verità sia una terra senza sentieri e che non si possa raggiungere attraverso nessuna via, nessuna religione, nessuna scuola. … la Verità è illimitata, incondizionata, irraggiungibile attraverso qualunque via, non può venire organizzata, e nessuna organizzazione può essere creata per condurre o costringere gli altri lungo un particolare sentiero.
Se lo comprendete, vedrete che è impossibile organizzare una “fede”. La fede è qualcosa di assolutamente individuale, e non possiamo e non dobbiamo istituzionalizzarla. Se lo facciamo diventa una cosa morta, cristallizzata; diventa un credo, una setta, una religione che viene imposta ad altri».

Jiddu Krishnamurti
(Discorso di scioglimento dell’Ordine della Stella,
3 agosto 1929, Ommen, Olanda)



La città di Abano Terme (PD) ha presentato:

Home Page | Racconti del Cuore | Gocce | Poesie | Qualche minuto con... | Pensieri da regalare | Nel web, ci piace | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu